Casa Veronelli

Attualità

Dario Fo disegna l’etichetta per il trentennale di fattoria nittardi

dicembre 10, 2012 by Gian Arturo Rota in Attualità, Miscellanea with 0 Comments

Ciascuna etichetta del loro Chianti Classico Casanuova di Nittardi è disegnata da un artista di valore mondiale.
Si è iniziato con Bruno Bruni, passati poi per Hort Jansen, per Igor Mitoraj, Emilio Tadini, Yoko Ono, Mimmo Paladino, Gunter Grass, e per celebrare il trentennale con la grandezza di Dario Fo.
Peter Pfemfert e Stefania Canali, editore lui storico lei, entrambi colti e raffinati esperti d’arte, hanno segnato con questa precisa sensibilità estetica, la loro impresa – 1981 – nella fattoria Nittardi. Annata via annata, l’etichetta del Casanuova sarebbe stata affidata a un artista cui lasciare libertà d’ispirazione/espressione.
Trent’anni sono un traguardo onorevole. Tanto che verranno celebrati, leggo nel comunicato stampa,
con un prezioso catalogo sulla storia di questa autentica galleria di capolavori: 30 etichette artistiche e 30 carte seta usate per avvolgere le preziose bottiglie in edizione limitata, per un totale di 60 opere.

Quanto all’opera di Dario Fo, che ha per il titolo “Alla fine della raccolta”, racconta le diverse reazioni delle persone al termine della giornata di raccolta: chi riposa, chi ricorda le storie di tante vendemmie, chi in piedi, chi chinato.
Non la fatica, ma la devozione alla terra è il centro del pensiero e delle azioni.
Quella terra che si ascolta, si capisce, si interroga, si benedice, si maledice, in una parola si ama. Sulla pittura in sè del nostro nobel per la letteratura, leggo ancora dal comunicato:

subito colpisce per le sue tinte forti e per il suo contrasto. Su uno sfondo rosso, Dario Fo mette in primo piano i grappoli d’uva e l’elemento umano, le due variabili più importanti di tutte le realtà vitivinicole.

E così la sentono Peter e Stefania Canali:

Dario Fo ha messo insieme in quest’etichetta per Nittardi il cielo e la terra, ha creato un nuovo firmamento dove i grappoli d’uva brillano lì in alto come le stelle.

Va da sè. Importante certo l’etichetta, ma non di meno il vino in sè, un Chianti nella più autentica tradizione, che ha nell’eleganza, nei profumi (sottobosco e spezie) e nel carattere, le doti migliori, a mio avviso.
(Gian Arturo Rota)

Per maggiori informazioni:
www.nittardi.com
UFFICIO STAMPA – PAOLINI COMUNICAZIONE
Valentina Paolini – vp@paolinicomunicazione.it – Tel. 339 8434196

LA COLLEZIONE DELLE ETICHETTE ARTISTICHE NITTARDI

1981 – Bruno Bruni
Etichetta: Disegno su carta, 53 x 41 cm
Carta seta: Litografia originale, 63,5 x 82,5 cm
1982 – Maurilio Minuzzi
Etichetta: Acquerello, su carta, 39 x 45 cm
Carta seta: Acquerello su carta, 39 x 45 cm
1983 – Karl Korab
Etichetta: Gouache su carta, 25 x 28 cm
Carta seta: Gouache su carta, 25 x 28 cm
1984 – Simon Dittrich
Etichetta: Acquerello su carta, 41 x 44 cm
Carta seta: Acquerello su carta, 62 x 70 cm
1985 – Miguel Berrocal
Etichetta: Acquerello su carta, 46 x 50 cm
Carta seta: Serigrafia originale, 73 x 104 cm
1986 – Alfred Hrdlicka
Etichetta: Disegno a matite colorate, 32 x 32 cm
Carta seta: Pastello su carta, 35 x 50 cm
1987 – Paul Wunderlich
Etichetta: Tecnica mista su carta, 40 x 32 cm
Carta seta: Stampa con patata e incisione su linoleum, 64 x 32 cm
1988 – Rudolf Hausner
Etichetta: Gouache con collage, 54 x 67 cm
Carta seta: Tecnica mista, 55 x 67 cm
1989 – Friedensreich Hundertwasser
Etichetta: Litografia originale, 65 x 76 cm
Carta seta: Stampa offset, 57,5 x 44,5 cm
1990 – Horst Janssen
Etichetta: Acquerello e tempera, 41 x 47 cm
Carta seta: Acquerello su carta, 80 x 97 cm
1991 – Valerio Adami
Etichetta: Inchiostro e matita su carta, 53 x 69 cm
Carta seta: Inchiostro e matita su carta, 54 x 69 cm
1992 – Corneille
Etichetta: Acquerello, pastelli a cera, 35 x 41 cm
Carta seta: Acquerello, pastelli a cera, 51 x 64 cm
1993 – A.R. Penck
Etichetta: Acquerello su carta, 30 x 37 cm
Carta seta: Serigrafia originale, 85 x 115 cm
1994 – Eduardo Arroyo
Etichetta: Acquerello su carta, 68 x 58 cm
Carta seta: Collage, tecnica mista, 81 x 61 cm
1995 – Raymond Waydelich
Etichetta: Gouache, collage su cartoncino, 40 x 49 cm
Carta seta: Gouache, collage su cartoncino, 57 x 76 cm
1996 – Luigi Veronesi
Etichetta: Acquerello, inchiostro su carta, 22 x 30,5 cm
Carta seta: Acquerello, inchiostro su carta, 35 x 50 cm
1997 – Igor Mitoraj
Etichetta: Pastello e inchiostro su carta blu, 26,2 x 33,5 cm
Carta seta: Pastello su carta blu, 36 x 57,5 cm
1998 – Elvira Bach
Etichetta: Gouache su carta, 22 x 29,5 cm
Carta seta: Gouache su carta, 49,5 x 35,5 cm
1999 – Emilio Tadini
Etichetta: Acrilico su carta, 40 x 30 cm
Carta seta: Acrilico su carta, 42 x 60 cm
2000 – Sandra Brandeis Crawford
Etichetta: Tecnica mista su tela, 37 x 50 cm
Carta seta: Tecnica mista su tela, 50 x 70 cm
2001 – Volker Stelzmann
Etichetta: Acquerello con pastello, 38 x 48 cm
Carta seta: Acquerello con pastello, 42,5 x 55,5 cm
2002 – Giuliano Ghelli
Etichetta: Acrilico su telo, 50 x 70 cm
Carta seta: Acquerello su carta, 42 x 59,4 cm
2003 – Robert Combas
Etichetta: Gouache su carta, 23 x 30 cm
Carta seta: Gouache su carta, 37 x 52 cm
2004 – Klaus Zylla
Etichetta: Tecnica mista su tela, 40 x 50 cm
Carta seta: Tecnica mista su tela, 50 x 70 cm

2005 – Yoko Ono
Etichetta: Inchiostro su carta, 11,2 x 17,2 cm
Carta seta: Inchiostro su carta, 17,2 x 11,2 cm e 20,4 x 12,8 cm
2006 – Mimmo Paladino
Etichetta: China e pennarello su carta, 12 x 17,3 cm
Carta seta: China e pennarello su carta, 12 x 17,3 cm
2007 – Tomi Ungerer
Etichetta: Tecnica mista su carta, 23,5 x 23,5 cm
Carta seta: Tecnica mista su carta, 23,5 x 18 cm
2008 – Günter Grass
Etichetta: Disegno a pennarello su carta, 16,2 x 12,7 cm
Carta seta: Disegno a pastello su carta colorata, 48 x 62 cm
2009 – Pierre Alechinsky
Etichetta: Disegno colorato su carta, 31,2 x 22,4 cm
Carta seta: Inchiostro su carta, 49,2 x 35,2 cm
2010 – Dario Fo
Etichetta: Acrilico su carta, 32 x 45,5 cm
Carta seta: Acrilico su carta, 32 x 43 cm

Tagged , , , , , ,

Related Posts

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

I tuoi dati non saranno ceduti a terzi (Privacy D. Lgs. 196/2003) e potrai cancellare l'iscrizione quando vorrai con un semplice click.

Officina Enoica

Casa Veronelli costituisce la prosecuzione naturale del sito Veronelli, online dal 1997, per mantenere viva la memoria di Luigi Veronelli e raccontare l'immenso patrimonio gastronomico "del paese più bello del mondo".
Rubriche per immagini
  • “Vivere frizzante”
  • Quando i panini sono buoni…
  • Sulla patata di Martinengo
  • “Vieni in Italia con me”. Di Massimo Bottura
  • Guida Vinibuoni d’Italia 2015. Dedicata a Veronelli
  • Guida al vino critico 2015. Di Officina Enoica