Casa Veronelli

Attualità

Giuliano Bortolomiol e il sogno del Prosecco

febbraio 1, 2013 by Gian Arturo Rota in Attualità, Miscellanea with 0 Comments

Il libro è uscito nel 2008, all’interno di quella che considero la collana più entusiasmante (perché più difficile) generata dall’attività di Veronelli Editore: I Semi.
Questo è l’ultimo dei 21 pubblicati, uno dei due tradotti anche in inglese e uno dei più complessi nella gestazione e costruzione. Scritto oltretutto da un autore – Ettore Gobbato – “fuori” dal mondo dell’enogastronomia, ma così “dentro” il tema da aver dato alla pubblicazione una valenza, oltre che biografica sulla singola persona (la “mission” de I Semi), di lettura sociale ed etica sul periodo storico (il dopoguerra), sulla vita agricola (l’enorme fatica e solitudine dei contadini), su una terra – il Prosecco – vessata, tribolata ma rigenerata dalla concretezza e dai sogni di chi non accettava per essa – Giuliano Bortolomiol in primis – un futuro sbiadito.
Mi piace aggiungere che “le” Bortolomiol (azienda totalmente al femminile) hanno inteso la pubblicazione nei termini di autentica, intelligente promozione di sé e del Prosecco intero (terra, storia, concetto, vino), con una continuità non interrottasi neanche dopo la chiusura di Veronelli Editore e che mi gratifica assai.
Non solo ininterrotta, ma – Elvira in prima linea – con azioni significative, tra cui quella in Londra (“composta”, in esclusivo tennis club: noblesse oblige) e quella – esaltante – di New York, due anni fa.
L’ultima, io assente per impegni editoriali altri (il tour di presentazione del libro su Gino Veronelli), lo scorso 13 dicembre, a Treviso. Il cui resoconto “bortolomiano” qui sotto riproduco (Gian Arturo Rota)

Presso la libreria Marton-Ubik di Treviso, Bortolomiol ha presentato Giuliano Bortolomiol. Il Sogno del Prosecco. Ospiti d’eccezione l’autore Ettore Gobbato e Fulvio Ervas, già autore del libro Finché c’è Prosecco c’è Speranza, guidati dal giornalista e scrittore Mario Anton Orefice.
Hanno raccontato la storia di Giuliano, un uomo che ha trasformato il suo territorio contribuendo a portare il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG ad essere famoso in tutto il mondo.
Dopo il lancio dell’opera nel 2008, in questa prima tappa trevigiana è stata presentata l’edizione in inglese del libro, inaugurando un roadshow internazionale ora porterà il libro in diverse città in Italia, Europa e Stati Uniti.

Elvira Bortolomiol ha introdotto la serata sottolineando l’importanza di questo libro come ‘seme’ per diffondere la conoscenza di un territorio ancor prima che di un prodotto: Veronelli Editore infatti ha inserito quest’opera nella collana “Semi” – I Protagonisti delle Culture Materiali, che raccoglie storie di persone, sia uomini che donne, che hanno lavorato e vissuto a favore della terra.
La serata si è svolta seguendo l’intreccio di due “storie di Prosecco”: quella reale di Giuliano e quella fantastica dell’ispettore Stucky, protagonista del libro di Ervas. Nel mezzo gli interventi di Elvira, a volte ricordi personali del padre, a volte approfondimenti tecnici sul suo operato.
Il racconto si è concluso con un lieto fine: il sogno di Giuliano si è avverato nel 2009 con la DOCG, ovvero maggiore garanzia per il consumatore e più tutela per i produttori per un vino come il Prosecco Superiore, unico al mondo.
A rendere la serata ancora più coinvolgente gli intermezzi musicali della fisarmonica di Damiano Visentin che ha suonato pezzi della cultura popolare contribuendo a creare un’atmosfera d’altri tempi.

www.bortolomiol.com

Tagged , , , , , , , , ,

Related Posts

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

I tuoi dati non saranno ceduti a terzi (Privacy D. Lgs. 196/2003) e potrai cancellare l'iscrizione quando vorrai con un semplice click.

Officina Enoica

Casa Veronelli costituisce la prosecuzione naturale del sito Veronelli, online dal 1997, per mantenere viva la memoria di Luigi Veronelli e raccontare l'immenso patrimonio gastronomico "del paese più bello del mondo".
Rubriche per immagini
  • “Vivere frizzante”
  • Quando i panini sono buoni…
  • Sulla patata di Martinengo
  • “Vieni in Italia con me”. Di Massimo Bottura
  • Guida Vinibuoni d’Italia 2015. Dedicata a Veronelli
  • Guida al vino critico 2015. Di Officina Enoica