Casa Veronelli

Attualità

Le ricette alla Luigi Veronelli. L’insalata

Nel grande patrimonio ricettario di Veronelli – creato, ricordo, con l’indimenticabile Luigi Carnacina – vi sono ricette, una dozzina, che portano nel nome “alla Luigi Veronelli”.
Si tratta o di varianti di classici o di invenzioni nate dalle prove effettuate in casa, durante la realizzazione della stesura di quei libri monstre che sono La grande cucina e Il Carnacina.
Le ripropongo tutte, di settimana in settimana, ogni venerdì.
Oggi pubblico la quarta, l’insalata (qui, a onor del vero, con lo zampino della moglie Maria Teresa). (Gian Arturo Rota)


INGREDIENTI


Piccoli cuori di lattuga tagliati in quarti.
Uova sode tagliate a spicchi.
Sedani-rapa lessati fatti raffreddare e tagliati in filettini.
Fettine di petto di pollo lessato o arrostito (spellato).
Fettine di tartufi d’Alba. Tartufi neri in filettini.
Un poco di maionese mescolata con una cucchiaiatina di tomato-Ketchup.
Una buona cucchiaiata di olio d’oliva, succo di limone, sale e pepe.
Una buona cucchiaiata di olio d’oliva, sale e un pizzico di paprika.
Un salsa citronnette.

PREPARAZIONE
Disporre nel centro dell’insalatiera a monticello i sedani-rapa mescolati con la maionese, mettere tutto in giro e intercalati: le fettine di pollo, condite con la cucchiaiata di olio d’oliva, succo di limone, sale e pepe, i tartufi d’Alba cosparsi coll’olio d’oliva, sale e paprika, i quarti di cuore di lattuga e gli spicchi d’uova sode; cospargere il centro con i sedani-rapa e con i filettini di tartufi neri. Portare l’insalata in tavola; condire con la citronnette; mescolare e servire.

NOTE
La salsa citronnette fa parte della famiglia delle salse fredde. Preparazione:
Mescolare 2/3 di olio d’oliva e 1/3 di succo di limone e condire con sale e poco pepe.
Le proporzioni possono variare secondo il personale gusto.
Sempre meglio stemperare il sale e il pepe nel succo di limone, prima di procedere alla miscelazione.

ABBINAMENTO
Vuole vino bianco paglierino, secco, profumi floreali e speziati, di buon corpo, gusto sapido, strutturato, con personalità.
Vino cuore l’Alto Adige Pinot Grigio, prodotto con uve pinot grigio (per il 95%), nella provincia di Bolzano, di uno/due anni, servito a 12°C.

Tagged , , , , , , , , , ,

Related Posts

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

I tuoi dati non saranno ceduti a terzi (Privacy D. Lgs. 196/2003) e potrai cancellare l'iscrizione quando vorrai con un semplice click.

Officina Enoica

Casa Veronelli costituisce la prosecuzione naturale del sito Veronelli, online dal 1997, per mantenere viva la memoria di Luigi Veronelli e raccontare l'immenso patrimonio gastronomico "del paese più bello del mondo".
Rubriche per immagini
  • “Vivere frizzante”
  • Quando i panini sono buoni…
  • Sulla patata di Martinengo
  • “Vieni in Italia con me”. Di Massimo Bottura
  • Guida Vinibuoni d’Italia 2015. Dedicata a Veronelli
  • Guida al vino critico 2015. Di Officina Enoica