Casa Veronelli

Attualità

Martina Franca e le De.Co.

nunziaconvertini
Leggo dalla testata Valleditria.it della volontà del comune di Martina Franca di deliberare per l’adozione delle Denominazioni Comunali. Un fatto, che contro le le perplessità (e forse le previsioni) di tanti, è in crescita.

Ne ho gran piacere.
Piacere ancor maggiore ho dalla dichiarazione dell’Assessore alle Attività Produttive, Nunzia Convertini:
La Denominazione Comunale non è un marchio di qualità ma la carta d´identità di un prodotto.
Per noi rappresenterà uno strumento utile al rilancio e alla valorizzazione di produzioni tradizionali dell’agroalimentare e dell´artigianato, ma anche mezzo per promuovere all´esterno le specificità culturali e storiche di Martina Franca.
Sono convinta che questo possa incoraggiare i produttori a iniziare”.

Parole così chiare sgombrano il campo da quella confusione che ancora aleggia intorno all’idea lanciata da Gino Veronelli nel 1998. Salvaguardia della provenienza e non discrimine della qualità, sono le De.Co.
E quando è un amministratore a dirlo con chiarezza sin dall’inizio del percorso che porta alla delibera, vuol dire che il percorso è corretto e in linea con le intenzioni veronelliane.
Poi, siano studiati pure, come nel caso di questa amministrazione comunale, disciplinari di produzione a garantire il rispetto dell’origine, della storia e della tradizione del/dei prodotti meritevole/i di tutta la “protezione” possibile.

Aldo Leggieri
, Presidente della 6° Commissione consiliare Cultura:
“L’Amministrazione comunale avvierà l’istituzione di una commissione tecnico-scientifica che sarà incaricata, con spirito volontaristico, per la stesura del disciplinare e per le relative attività di processo e di promozione di marketing territoriale dei nostri prodotti martinesi di cultura materiale per creare nel tempo un ‘brand’ Martina, sotto il profilo socio-economico produttivo e culturale tout court, e coinvolgere  gli attori sociali del nostro territorio”.

Tagged , , , , , ,

Related Posts

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

I tuoi dati non saranno ceduti a terzi (Privacy D. Lgs. 196/2003) e potrai cancellare l'iscrizione quando vorrai con un semplice click.

Officina Enoica

Casa Veronelli costituisce la prosecuzione naturale del sito Veronelli, online dal 1997, per mantenere viva la memoria di Luigi Veronelli e raccontare l'immenso patrimonio gastronomico "del paese più bello del mondo".
Rubriche per immagini
  • “Vivere frizzante”
  • Quando i panini sono buoni…
  • Sulla patata di Martinengo
  • “Vieni in Italia con me”. Di Massimo Bottura
  • Guida Vinibuoni d’Italia 2015. Dedicata a Veronelli
  • Guida al vino critico 2015. Di Officina Enoica