Casa Veronelli

Attualità

Pordenone Wine&Food Love

novembre 6, 2012 by Gian Arturo Rota in Attualità, Eventi with 0 Comments


Venti ristoranti e locali tipici della Destra Tagliamento accosteranno il cibo ai vini locali.

E per gli appassionati, i “laboratori del gusto” a Palazzo Montereale Mantica.

Da giovedì 8 a sabato 10 novembre, in 20 ristoranti di ben 14 comuni del territorio pordenonese, i vini Friuli Grave saranno abbinati ai piatti centrati sulle produzioni della provincia. L’obiettivo è far conoscere e apprezzare quanto di buono c’è in ambito enogastronomico nella Destra Tagliamento.
I menu, appositamente creati con l’indicazione del prezzo a persona e dei vini serviti, sono consultabili all’indirizzo www.pordenonewithlove.it. Le prenotazioni vanno fatte direttamente al ristorante.

Nelle giornate di sabato e domenica, saranno invece ospitate alcune lezioni guidate da esperti di cibo e vino (in collaborazione con Slow Food e Associazione Sommelier di Pordenone) sulla scoperta di alcuni prodotti fra i più caratteristici del pordenonese, serviti sempre con i vini delle Grave. Tre le tematiche proposte:
- Alle 16, “I formaggi ed il Figo Moro” (Montasio, Asìno e “tal cìt”) con Spumante, Refosco dal peduncolo rosso e Verduzzo Friulano.
- Alle 17.30 “Salumi pordenonesi, non solo maiale” (pitina, prosciutto e bondiola) accompagnati da Spumante, Friulano e Forgiarin.
- Alle 19 “Dove nasce la trota tipicamente friulana” (trota marinata, affumicata e “a caldo”), con Spumante, Pinot grigio e Traminer aromatico.
La partecipazione è gratuita ma è necessario prenotarsi (fino a venerdì 9, dalle 8 alle 14: 0434381400).

Di seguito l’elenco dei ristoranti che aderiscono e le aziende produttrici in abbinamento:
Pordenone: Al Gallo (abbinato ai vini di Piera Martellozzo), Alle Grazie (Vistorta), La Vecia Osteria del Moro, (Le favole) Moderno (San Simone), Prosciutteria F.lli Martin (Borgo delle Oche).
San Vito al Tagliamento: Antica Trattoria alla Scala (La Delizia), Antico Borgo Torricella (Casula) Ristorante La Piramide (Cantina di Rauscedo).
Budoia: Il Rifugio (Quinta della Luna).
Castelnovo del Friuli: Osteria dal Cjco (Bulfon).
Chions: Casa Caonis (Cantina Principi di Porcia).
Cordenons: Osteria al Curtif (Tenute Tomasella).
Fiume Veneto: Fossa Mala (Fossa Mala).
Polcenigo: La Santissima (Podere Gelisi Antonio).
Sacile: Trattoria Cavour (Tenuta Fernanda Cappello).
San Quirino: La Primula (Le Monde).
Sesto al Reghena: Abate Ermanno (De Lorenzi).
Spilimbergo, La Torre (Pitars).
Tramonti di Sotto, Antica Corte (Ca’ Madresca).
Vivaro, Gelindo dei Magredi (I Magredi).

Tagged , , , ,

Related Posts

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

I tuoi dati non saranno ceduti a terzi (Privacy D. Lgs. 196/2003) e potrai cancellare l'iscrizione quando vorrai con un semplice click.

Officina Enoica

Casa Veronelli costituisce la prosecuzione naturale del sito Veronelli, online dal 1997, per mantenere viva la memoria di Luigi Veronelli e raccontare l'immenso patrimonio gastronomico "del paese più bello del mondo".
Rubriche per immagini
  • “Vivere frizzante”
  • Quando i panini sono buoni…
  • Sulla patata di Martinengo
  • “Vieni in Italia con me”. Di Massimo Bottura
  • Guida Vinibuoni d’Italia 2015. Dedicata a Veronelli
  • Guida al vino critico 2015. Di Officina Enoica