Casa Veronelli

Rubriche

Saturnia: luogo di terme ma non solo…

febbraio 17, 2012 by Gian Arturo Rota in L'Albergo, Rubriche with 0 Comments

Dici Saturnia, pensi alle terme. Vero, ma non solo: un borgo antico – tra i più antichi dell’italica storia, antichissime le mura – e sacro ai ricordi dell’Etruria (in Pian di Palma la necropoli) e di Roma.

Qui è l’Hotel Terme.
Ci sono stato la prima volta per l’inaugurazione, anni fa ahimè, della piscina termale, che oggi ha quattro bacini: percorsi vascolari con acqua fredda e calda, le irrinunciabili cascate, gli idromassaggi.
Vi sono ritornato per visita veloce, che mi ha ricordato gli “ozi” (non debilitanti come quelli capuensi di Annibale e dei suoi guerrieri) dei due giorni trascorsi allora; e visto i non pochi cambiamenti… ancor meglio.

E’ centro termale, albergo, spa, golf club.

Terme. Valorizzate dai Romani (nella loro cultura, sia luogo di svago e salute sia motore della vita sociale e politica); cancellate nel Medioevo dall’oscurantismo religioso; rifiorite nel Rinascimento (anche a suon di contese tra le famiglie più in vista) e via via nei secoli, sino al riconoscimento permanente dello stabilimento e delle attività d’idroterapia, nel 1978.
L’acqua inizia il percorso ai piedi del Monte Amiata e “sbuca” dopo un viaggio di 40 anni, in un cratere naturale (la piscina interna all’albergo), al ritmo, impressionante, di 500 litri al secondo e alla temperatura di 37° C.
E’ acqua minerale in senso stretto, contiene sali e gas benefici per l’apparato cardio-circolatorio, muscolare e scheletrico, le vie respiratorie, e per la pelle.

Hotel. Categoria De Luxe. Già “Hospitale de balneo” (da una bolla papale di Clemente III, 1188), l’edificio odierno è dei primi ‘900, in superbo contesto paesaggistico incastonato – ma come appoggiato ad essa – nella vallata, verde e brulla, dolce e maschia, di Saturnia.
140 le camere (v’è tutto ciò d’utile e confortevole, studiate – luci, colori, tessuti, finiture – perchè si avverta già all’ingresso lo “spirito” di benessere); due i ristoranti: Aqualuce e, aperto solo la sera e di cucina più creativo-fantasiosa, Aquacotta.

Spa. Ho poco da dire, è da vivere, tante e tali le suggestioni, e il godimento.

Golf. Il percorso progettato dal californiano Ronald Fream, architetto, 18 le buche. Io non lo pratico, ma i golfisti di mia conoscenza mi dicono questo campo consentire una possibilità di gioco spettacolare. Per loro grande gioia.

Insomma: l’orgoglio, da italiano, di uno dei luoghi più fascinosi e riconosciuti al mondo. E con un manager alla direzione generale, del calibro – esperienza, capacità e tenacia – quale Carla Milos.

località Follonata
tel. 0564/600111
www.termedisaturnia.it
info@termedisaturnia.it

Tagged , , , ,

Related Posts

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Iscriviti alla Newsletter

I tuoi dati non saranno ceduti a terzi (Privacy D. Lgs. 196/2003) e potrai cancellare l'iscrizione quando vorrai con un semplice click.

Officina Enoica

Casa Veronelli costituisce la prosecuzione naturale del sito Veronelli, online dal 1997, per mantenere viva la memoria di Luigi Veronelli e raccontare l'immenso patrimonio gastronomico "del paese più bello del mondo".
Rubriche per immagini
  • “Vivere frizzante”
  • Quando i panini sono buoni…
  • Sulla patata di Martinengo
  • “Vieni in Italia con me”. Di Massimo Bottura
  • Guida Vinibuoni d’Italia 2015. Dedicata a Veronelli
  • Guida al vino critico 2015. Di Officina Enoica